orologio da polso e da taschino

ACQUISTO OROLOGI DA POLSO E DA TASCHINO

L’OROLOGIO DA TASCA

Alla fine del ‘400 nacquero le tamburine, i primi grossolani orologi personali a molla con una sola lancetta. Via via le forme si ingentilirono, trasformandosi in “cipolle” ed “ovetti”, e le casse si impreziosirono con raffinate incisioni e smalti policromi.

Nel periodo a cavallo del ‘500 e del ‘600 gli artigiani orologiai crearono splendidi esemplari di orologi da tasca.

Abbandonarono le incisioni sulle casse e le decorazioni di grande preziosità che avevano caratterizzato gli esemplari delle epoche precedenti, e le forme tesero ad essere sempre più ridotte. Oltre alle tradizionali a cipolla e ovali si produssero forme a sfera, a stella, ottagonali, a fiori e, per i committenti ecclesiastici si realizzarono orologi a forma di croce.

Le casse erano fuse in ottone, in bronzo e più di rado in argento. A partire dal 1650 sulle casse di costruzione inglese era obbligatorio apporre speciali marchi che riportavano le iniziali dell’artigiano, il titolo del metallo e l’ufficio di “collaudo”.

Anche negli altri Paesi produttori gli artigiani iniziarono ad apporre il proprio nome nelle parti più visibili, impreziosendo così ogni singolo pezzo.

Furono aggiunti all’orologio personale ingranaggi supplementari per ottenere ulteriori informazioni temporali, anche se a quel tempo ancora non si disponeva della lancetta dei minuti. Già verso il 1600 si costruirono orologi che indicavano il giorno, il mese e le fasi lunari.

Fu l’inizio delle cosiddette “complicazioni” che nel corso del tempo si moltiplicarono e si evolsero. Nei secoli che seguirono si aggiunsero nuovi quadranti, varie lancette supplementari per indicare calendari perpetui, ore solari e lunari, e altri indicatori di tempo in modo diverso da quello tradizionale. Con il famoso sistema rattrappante (le lancette compiono un percorso semicircolare e al termine ritornano automaticamente al punto di partenza) si poterono indicare i giorni della settimana e del mese.

Si giunse infine ad inserire diverse suonerie che oltre a battere il tempo (ore, mezze ore, quarti) avevano anche la funzione di sveglia.

L’OROLOGIO DA POLSO

Dall’inizio del secolo scorso a partire dalla Svizzera gli orologi da polso si diffusero in tutta Europa. Nel periodo più fecondo che va dal 1900 al 1950 vennero realizzati veri capolavori di meccanica e miniatura.

 

011 9580145

 
 

340 6408605

 
 

Riceviamo solo su appuntamento

info@antichitafiorio.com

 
 

Hai qualcosa di simile? Contattaci

 

Hai qualcosa di simile? Contattaci

Privacy Policy